• The Debian GNU/Linux FAQ


  •   
  • FileName: debian-faq.it.pdf [read-online]
    • Abstract: stallazione sull’hard disk, posso usare con essa gli strumenti "apt" per i. pacchetti? ... Perché non posso compilare programmi che richiedono libterm ...

Download the ebook

The Debian GNU/Linux FAQ
Gli autori sono elencati in Autori delle FAQ Debian
versione 4.0.5, 21 July 2009
Estratto
Questo documento risponde alle domande poste di frequente su Debian GNU/Linux.
Avviso di Copyright
Copyright © 1996-2005 by Software in the Public Interest, per parte copyright © 2004, 2005,
2006 Kamaraju Kusumanchi
Permission is granted to make and distribute verbatim copies of this document provided the
copyright notice and this permission notice are preserved on all copies.
Permission is granted to copy and distribute modified versions of this document under the
conditions for verbatim copying, provided that the entire resulting derived work is distributed
under the terms of a permission notice identical to this one.
Permission is granted to copy and distribute translations of this document into another lan-
guage, under the above conditions for modified versions, except that this permission notice
may be included in translations approved by the Free Software Foundation instead of in the
original English.
Prima traduzione italiana a cura di Hugh Hartmann e Claudio
Cattazzo ; (2010) aggiornamento della traduzione alla versione attuale
a cura di Beatrice Torracca .
i
Indice
1 Definizioni e panoramica 1
1.1 Cosa sono queste FAQ? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
1.2 Cos’è Debian GNU/Linux? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
1.3 OK, ora so che cos’è Debian. . . cos’è Linux?! . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
1.4 Debian fa solo GNU/Linux? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
1.5 Qual è la differenza tra Debian GNU/Linux e le altre distribuzioni Linux?
Perché scegliere Debian piuttosto di qualche altra distribuzione? . . . . . . . . . . 4
1.6 Come si rapporta il progetto Debian con il progetto GNU della Free Software
Foundation? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5
1.7 Come si pronuncia Debian e cosa significa questa parola? . . . . . . . . . . . . . . 5
2 Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 7
2.1 Qual è la versione più recente di Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
2.2 Esistono aggiornamenti dei pacchetti in “stable”? . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
2.3 Dove/Come si possono trovare i dischi di installazione Debian? . . . . . . . . . . 8
2.4 Come installare Debian da CD-ROM? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
2.5 Perché il CD-ROM ufficiale del rilascio “stable” contiene collegamenti simbolici
“frozen” e “unstable”? Pensavo che questo CD contenesse solo “stable”! . . . . . 8
2.6 È possibile ottenere ed installare Debian direttamente da un sito Internet remoto? 9
2.7 Esistono strategie alternative per avviare l’installatore di sistema? . . . . . . . . . 9
3 Scegliere una distribuzione Debian 11
3.1 Quale distribuzione Debian (stable/testing/unstable) è meglio per me? . . . . . 11
3.1.1 È stato suggerito di installare stable, ma in essa l’hardware pincopallino
non viene rilevato o non funziona. Cosa fare? . . . . . . . . . . . . . . . . 12
3.1.2 Nelle differenti distribuzioni ci sono versioni diverse dei pacchetti? . . . . 12
INDICE ii
3.1.3 Le distribuzioni stable contengono pacchetti veramente datati. Basta
guardare Kde, Gnome, Xorg o persino il kernel: sono molto vecchi. Perché? 12
3.1.4 Se si decidesse di passare ad un’altra distribuzione, sarebbe possibile? . . 13
3.1.5 Potete dirmi se installare testing o unstable? . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
3.1.6 È stato detto che testing si può rompere. Cosa significa? . . . . . . . . . . 14
3.1.7 Come mai testing può essere rotta per mesi? Le soluzioni introdotte in
unstable non passano direttamente in testing? . . . . . . . . . . . . . . . . 14
3.1.8 Dal punto di vista di un amministratore, quale distribuzione richiede più
attenzioni? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15
3.1.9 Cosa succede quando viene fatto un nuovo rilascio? . . . . . . . . . . . . . 15
3.1.10 Ho un desktop/cluster in funzione con installata Debian. Come fare a
sapere quale distribuzione è in esecuzione? . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16
3.1.11 Al momento sto usando stable. Posso passare a testing o unstable? Se sì,
come? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17
3.1.12 Attualmente sto usando testing (wheezy). Cosa succederà quando verrà
fatto un rilascio? Continuerò ad usare testing o la macchina userà la
nuova distribuzione stabile? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17
3.1.13 Sono ancora confuso. Cosa hai detto che devo installare? . . . . . . . . . . 18
3.2 E per quanto riguarda Knoppix, Linex, Ubuntu e altre? . . . . . . . . . . . . . . . 18
3.2.1 So che Knoppix/Linex/Ubuntu/. . . è basata su Debian. Perciò dopo
l’installazione sull’hard disk, posso usare con essa gli strumenti “apt”
per i pacchetti? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
3.2.2 Ho installato Knoppix/Linex/Ubuntu/. . . sul mio hard disk. Ora ho un
problema. Cosa devo fare? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
3.2.3 Sto usando Knoppix/Linex/Ubuntu/. . . e ora voglio usare Debian.
Come migro a Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
4 Problemi di compatibilità 21
4.1 Su quali architetture e/o sistemi hardware funziona Debian GNU/Linux? . . . . 21
4.2 Quanto è compatibile Debian con le altre distribuzioni Linux? . . . . . . . . . . . 22
4.3 Quanto è compatibile Debian con altri sistemi Unix a livello di codice sorgente? . 22
4.4 Si possono usare i pacchetti Debian (file “.deb”) sul proprio sistema Linux Re-
dHat/Slackware/. . . ? Si possono usare i pacchetti RedHat (file “.rpm”) sul
proprio sistema Debian GNU/Linux? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
4.5 Come installare un programma non-Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
4.6 Perché non posso compilare programmi che richiedono libtermcap? . . . . . . . . 24
INDICE iii
4.7 Perché non posso installare AccelX? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
4.8 Perché le mie vecchie applicazioni Motif per XFree 2.1 vanno in crash? . . . . . . 25
5 Software disponibile nel sistema Debian 27
5.1 Quali tipi di applicazioni e software di sviluppo sono disponibili per Debian
GNU/Linux? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
5.2 Chi ha scritto tutto questo software? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
5.3 Come si può ottenere una lista aggiornata dei programmi che sono stati
impacchettati per Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
5.4 Come si può installare un ambiente di sviluppo per compilare pacchetti? . . . . . 28
5.5 Cosa manca da Debian GNU/Linux? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
5.6 Perché ricevo il messaggio “ld: cannot find -lpippo” quando compilo i pro-
grammi? Perché non c’è alcun file libpippo.so nei pacchetti delle librerie
Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
5.7 Debian supporta Java? (E come?) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
5.8 Come si può verificare che si sta usando un sistema Debian e che versione è? . . 30
5.9 Come fa Debian a supportare le lingue diverse dall’inglese? . . . . . . . . . . . . 30
5.10 Dov’è pine? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
5.11 Dove è qmail/ezmlm/djbdns? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
5.12 Dove è un riproduttore per Flash (SWF)? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
5.13 Dove è Google Earth? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
5.14 Dove è il software VoIP? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
5.15 Ho una scheda di rete wirelesse che non funziona con Linux. Cosa fare? . . . . . 32
6 Gli archivi FTP Debian 33
6.1 Quante distribuzioni Debian ci sono? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
6.2 Cosa sono tutti quei nomi come etch, lenny, ecc.? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
6.2.1 Quali altri nomi in codice sono stati usati in passato? . . . . . . . . . . . . 34
6.2.2 Da dove derivano questi nomi in codice? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
6.3 Cosa dire a proposito di “sid”? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
6.4 Cosa contiene la directory stable? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
6.5 Cosa contiene la distribuzione testing? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
6.6 Cosa dire di “testing”? Come viene “congelata”? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36
INDICE iv
6.7 Cosa contiene la directory unstable? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36
6.8 Cosa sono tutte quelle directory negli archivi FTP Debian? . . . . . . . . . . . . . 36
6.9 Cosa sono tutte quelle directory dentro a dists/stable/main? . . . . . . . . . 37
6.10 Dov’è il codice sorgente? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
6.11 Cosa c’è nella directory pool? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38
6.12 Cos’è “incoming”? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38
6.13 Come impostare un proprio repository usabile con apt? . . . . . . . . . . . . . . . 38
7 Fondamenti sul sistema di gestione dei pacchetti Debian 41
7.1 Cos’è un pacchetto Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
7.2 Qual è il formato di un pacchetto binario Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
7.3 Perché i nomi dei pacchetti Debian sono così lunghi? . . . . . . . . . . . . . . . . 42
7.4 Cos’è un file di controllo Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
7.5 Cos’è un conffile Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
7.6 Cosa sono gli script preinst, postinst, prerm e postrm di Debian? . . . . . . . . . . 44
7.7 Cosa sono i pacchetti Essential, Required, Important, Standard, Optional o Extra? . . 45
7.8 Cos’è un pacchetto virtuale? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
7.9 Cosa significa dire che un pacchetto Dipende da, Raccomanda, Suggerisce, Va in
conflitto con, Sostituisce, Rompe o Fornisce un altro pacchetto? . . . . . . . . . . . . 47
7.10 Cosa significa Pre-Depends? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47
7.11 Cosa significano sconosciuto, installa, rimuovi, elimina e blocca nello stato di un
pacchetto? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48
7.12 Come blocco un pacchetto? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48
7.13 Come si installa un pacchetto sorgente? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
7.14 Come si compilano pacchetti binari da un pacchetto sorgente? . . . . . . . . . . . 50
7.15 Come ci si crea pacchetti Debian da sé? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
8 Gli strumenti di gestione dei pacchetti Debian 53
8.1 Quali programmi fornisce Debian per gestire i suoi pacchetti? . . . . . . . . . . . 53
8.1.1 dpkg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
8.1.2 APT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54
8.1.3 aptitude . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56
8.1.4 synaptic . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
INDICE v
8.1.5 tasksel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
8.1.6 Altri strumenti per la gestione dei pacchetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
8.1.7 dpkg-deb . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
8.1.8 dpkg-split . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
8.2 Debian afferma di essere in grado di aggiornare un programma in esecuzione;
come viene fatto? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
8.3 Come si può sapere quali pacchetti sono già installati su un sistema Debian? . . . 61
8.4 Come mostrare i file installati da un pacchetto? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61
8.5 Come posso scoprire quale pacchetto ha prodotto un particolare file? . . . . . . . 61
8.6 Perché “pippo-data” non viene rimosso quando viene disinstallato “pippo”?
Come ci si può assicurare che vengano eliminati i vecchi pacchetti di librerie
non utilizzati? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
9 Mantenere il proprio sistema Debian aggiornato 63
9.1 Come si può mantenere il proprio sistema Debian aggiornato? . . . . . . . . . . . 63
9.1.1 aptitude . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
9.1.2 apt-get, dselect e apt-cdrom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
9.1.3 aptitude . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
9.1.4 mirror . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
9.1.5 dpkg-mountable . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
9.2 È necessario entrare in modalità singolo-utente per aggiornare un pacchetto? . . 66
9.3 È necessario tenere tutti questi file di archivio .deb sul disco? . . . . . . . . . . . . 66
9.4 Come si può tenere un registro dei pacchetti che sono stati aggiunti al sistema?
Vorrei sapere quali aggiornamenti e rimozioni di pacchetti sono stati fatti! . . . . 67
9.5 È possibile aggiornare automaticamente il sistema? . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
9.6 Se si hanno svariate macchine come è possibile scaricare gli aggiornamenti una
volta sola? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68
10 Debian e il kernel 69
10.1 Si può installare e compilare un kernel senza alcun adattamento specifico per
Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
10.2 Quali strumenti fornisce Debian per costruire kernel personalizzati? . . . . . . . 69
10.3 Come posso creare un floppy di avvio personalizzato? . . . . . . . . . . . . . . . 70
10.4 Quali strumenti speciali fornisce Debian per lavorare con i moduli? . . . . . . . . 70
10.5 Si può disinstallare in sicurezza un vecchio pacchetto kernel e, se sì, come? . . . . 70
INDICE vi
11 Personalizzare la propria installazione di Debian GNU/Linux 73
11.1 Come ci si può assicurare che tutti i programmi usino lo stesso formato per la
carta? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
11.2 Come si può fornire accesso alle periferiche hardware senza compromettere la
sicurezza? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
11.3 Come caricare un tipo di carattere per la console all’avvio nella maniera Debian? 74
11.4 Come si possono configurare le impostazioni predefinite per l’applicazione di
un programma X11? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
11.5 Ogni distribuzione sembra avere un metodo di avvio differente. Cosa dire di
quello di Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
11.6 Sembra che Debian non usi rc.local per personalizzare il processo di avvio;
che facilitazioni vengono fornite? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75
11.7 Come si comporta il sistema di manutenzione dei pacchetti nel caso di pacchetti
che contengono file di configurazione per altri pacchetti? . . . . . . . . . . . . . . 76
11.8 Come sovrascrivere un file installato da un pacchetto in modo che ne venga
usata una versione differente? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76
11.9 Come si può far sì che un pacchetto generato localmente venga incluso nella
lista dei pacchetti disponibili che il sistema di gestione dei pacchetti conosce? . . 77
11.10Ad alcuni utenti piace mawk, ad altri gawk; ad alcuni piace vim, ad altri elvis;
ad alcuni piace trn, ad altri tin; come supporta Debian le diversità? . . . . . . . . 77
12 Ottenere supporto per Debian GNU/Linux 79
12.1 Quale altra documentazione esiste su e per un sistema Debian? . . . . . . . . . . 79
12.2 Ci sono risorse on-line dove discutere su Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
12.2.1 Mailing-list . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
12.2.2 Forum web . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
12.2.3 Wiki . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82
12.2.4 Manutentori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82
12.2.5 Gruppi di discussione (newsgroup) Usenet . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82
12.3 C’è un modo rapido per cercare informazioni su Debian GNU/Linux? . . . . . . 82
12.4 Ci sono registri dei bachi conosciuti? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
12.5 Come segnalo un baco in Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
13 Contribuire al progetto Debian 85
13.1 Come si può diventare uno sviluppatore di software Debian? . . . . . . . . . . . 85
INDICE vii
13.2 Come si possono fornire risorse al progetto Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
13.3 Come si può contribuire finanziariamente al progetto Debian? . . . . . . . . . . . 86
13.3.1 Software in the Public Interest . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
13.3.2 Free Software Foundation . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
14 Redistribuire Debian GNU/Linux come prodotto commerciale 87
14.1 Si possono creare e vendere CD Debian? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
14.2 Debian può essere impacchettata con software non-libero? . . . . . . . . . . . . . 87
14.3 Sto creando una speciale distribuzione Linux per un “mercato verticale”. Posso
usare Debian GNU/Linux come nucleo di un sistema Linux e aggiungere le mie
applicazioni su di esso? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
14.4 Posso mettere il mio programma commerciale in un “pacchetto” Debian
cosicché si possa installare senza fatica su ogni sistema Debian? . . . . . . . . . . 88
15 Cambiamenti attesi nel prossimo rilascio principale di Debian 89
15.1 Supporto esteso per gli utenti non-inglesi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
15.2 Avvio più veloce: sequenza di avvio basata su dipendenze . . . . . . . . . . . . . 89
15.3 Miglioramenti nell’installatore Debian . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
15.4 Più architetture . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
15.5 Più kernel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
16 Informazioni generali sulla FAQ 91
16.1 Autori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 91
16.2 Feedback . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
16.3 Reperibilità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
16.4 Formato del documento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
INDICE viii
1
Capitolo 1
Definizioni e panoramica
1.1 Cosa sono queste FAQ?
Questo documento contiene domande frequenti (e le risposte!) sulla distribuzione Debian
(Debian GNU/Linux e altre) e sul progetto Debian. Se possibile vengono forniti riferimenti
ad altra documentazione: in questo testo non vengono citati grossi brani di documentazione
esterna. Si potrà notare che alcune risposte danno per scontata una certa conoscenza dei si-
stemi operativi *nix. Si è cercato di dare per scontata una quantità di conoscenze più piccola
possibile: le risposte a domande generiche dei principianti sono mantenute semplici.
Se non si trova ciò che si sta cercando in queste FAQ, assicurarsi di controllare ‘Quale altra
documentazione esiste su e per un sistema Debian?’ nella pagina 79. Se anche ciò non aiuta,
fare riferimento a ‘Feedback’ nella pagina 92.
1.2 Cos’è Debian GNU/Linux?
Debian GNU/Linux è una particolare distribuzione del sistema operativo Linux e di numerosi
pacchetti funzionanti su di esso.
Debian GNU/Linux è:
• completa: Debian include attualmente più di 29000 pacchetti software. Gli utenti pos-
sono scegliere quali pacchetti installare; Debian fornisce uno strumento a questo scopo.
Si può trovare un elenco con la descrizione dei pacchetti attualmente disponibili in De-
bian in uno qualsiasi dei siti mirror (http://www.debian.org/distrib/ftplist)
di Debian.
• liberamente utilizzabile e ridistribuibile: non è necessaria l’affiliazione a nessuna as-
sociazione né alcun pagamento per partecipare alla sua distribuzione e al suo sviluppo.
Tutti i pacchetti che sono formalmente parte di Debian GNU/Linux sono liberamente ri-
distribuibili, di solito nei termini specificati dalla licenza GNU GPL (GNU General Public
License).
Capitolo 1. Definizioni e panoramica 2
Gli archivi FTP Debian contengono anche approssimativamente 187 pacchetti software
(nelle sezioni non-free e contrib), che sono distribuibili nei termini specifici indicati
in ciascun pacchetto.
• dinamica: con circa 880 volontari che contribuiscono costantemente con codice nuovo e
migliorato, Debian è in rapida evoluzione. Gli archivi FTP vengono aggiornati due volte
al giorno.
La maggior parte degli utenti Linux usa una particolare distribuzione di Linux, come Debian
GNU/Linux. In via di principio, però, gli utenti possono ottenere il kernel Linux da Internet
o da qualche altra parte e compilarlo loro stessi. Poi, nello stesso modo, possono ottenere il
codice sorgente di molte applicazioni, compilare i programmi e installarli nel proprio sistema.
Per programmi complessi questo processo può essere non solo un dispendio di tempo, ma
può anche comportare degli errori. Per evitare tutto ciò, gli utenti spesso scelgono di ottenere
il sistema operativo ed i pacchetti delle applicazioni da uno dei distributori Linux. Quello
che distingue i vari distributori Linux è il software, i protocolli ed i procedimenti usati per
impacchettare, installare e monitorare i pacchetti applicativi sui sistemi degli utenti, e inoltre
gli strumenti di installazione e manutenzione, documentazione ed altri servizi.
Debian GNU/Linux è il risultato di uno sforzo di volontari per creare un sistema operativo
compatibile con Unix, di alta qualità, libero, completato da un insieme di applicazioni. L’idea
di un sistema operativo *nix libero ha avuto origine dal progetto GNU e molte applicazioni
che rendono Debian GNU/Linux così utile sono state sviluppate dal progetto GNU.
Per Debian, libero ha il significato del mondo GNU (si vedano le Linee Guida Debian per il
Software Libero (http://www.debian.org/social_contract#guidelines)). Quando
parliamo di software libero, ci riferiamo alla libertà, non al prezzo. Software libero significa
che si ha la libertà di distribuire copie di software libero, che si riceve il codice sorgente o lo
si può ottenere se lo si desidera, che si può cambiare il software o usare parte di esso in nuovi
programmi liberi e che si è a conoscenza di poter fare queste cose.
Il Progetto Debian è stato creato da Ian Murdock nel 1993, inizialmente sotto la sponsorizzazio-
ne del progetto GNU della Free Software Foundation. Oggi, gli sviluppatori Debian lo vedono
come un diretto discendente del progetto GNU.
Tuttavia anche se Debian GNU/Linux è software libero, rappresenta una base su cui possono
essere costruite distribuzioni di Linux dal valore aggiunto. Fornendo un sistema di base si-
curo e pienamente funzionale, Debian fornisce agli utenti Linux una compatibilità crescente e
permette ai creatori di distribuzioni Linux di eliminare sforzi duplicati e di concentrarsi sulle
caratteristiche che rendono speciale la propria distribuzione. Si veda ‘Sto creando una speciale
distribuzione Linux per un “mercato verticale”. Posso usare Debian GNU/Linux come nucleo
di un sistema Linux e aggiungere le mie applicazioni su di esso?’ nella pagina 88 per maggiori
informazioni.
Capitolo 1. Definizioni e panoramica 3
1.3 OK, ora so che cos’è Debian. . . cos’è Linux?!
In breve, Linux è il kernel di un sistema operativo *nix. È stato originariamente progettato per
PC 386 (e superiori); ora può girare anche su dozzine di altri sistemi. Linux è stato scritto da
Linus Torvalds e molti altri informatici di tutto il mondo.
Oltre al suo kernel, un sistema “Linux” di solito ha:
• un file system che segue il Linux Filesystem Hierarchy Standard http://www.
pathname.com/fhs/;
• una vasta gamma di utilità Unix, molte delle quali sono state sviluppate dal progetto
GNU e dalla Free Software Foundation.
La combinazione del kernel Linux, del file system, delle utilità GNU e della FSF e delle altre
utilità è stata progettata per raggiungere la compatibilità con lo standard POSIX (IEEE 1003.1);
si veda ‘Quanto è compatibile Debian con altri sistemi Unix a livello di codice sorgente?’ nella
pagina 22.
Per ulteriori informazioni riguardanti Linux, si veda What is Linux (http://www.linux.
org/info/) di Linux Online (http://www.linux.org/).
1.4 Debian fa solo GNU/Linux?
Attualmente, Debian è disponibile solo per Linux, ma con Debian GNU/Hurd e Debian su
kernel BSD si è iniziato ad offrire come piattaforme di sviluppo, server e desktop anche altri
sistemi operativi non basati su Linux. Questi port non-Linux tuttavia non sono ancora rilasciati
ufficialmente.
Il primo lavoro di port affrontato è stato Debian GNU/Hurd.
Hurd è un insieme di servizi che funzionano sul microkernel Mach GNU. Insieme costituiscono
la base del sistema operativo GNU.
Si veda http://www.gnu.org/software/hurd/ per maggiori informazioni riguar-
do GNU/Hurd in generale e http://www.debian.org/ports/hurd/ per ulteriori
informazioni su Debian GNU/Hurd.
Un secondo sforzo è stato quello di fare il port per il kernel BSD. Persone stanno lavorando sia
al kernel NetBSD sia a quello FreeBSD.
Si veda http://www.debian.org/ports/#nonlinux per maggiori informazioni su
questi port non-Linux.
Capitolo 1. Definizioni e panoramica 4
1.5 Qual è la differenza tra Debian GNU/Linux e le altre distribu-
zioni Linux? Perché scegliere Debian piuttosto di qualche altra
distribuzione?
Queste caratteristiche chiave distinguono Debian dalle altre distribuzioni Linux:
Libertà: Come indicato nel Contratto sociale Debian (http://www.debian.org/social_
contract), Debian rimarrà libera al 100%. Debian è molto rigorosa per ciò che riguarda
la distribuzione di software veramente libero. Le linee guida usate per determinare se
un lavoro è “libero” sono fornite nelle Linee guida Debian per il Software Libero (http:
//www.debian.org/social_contract#guidelines).
Il sistema di manutenzione dei pacchetti Debian: L’intero sistema, o qualsiasi sua compo-
nente individuale, può essere aggiornato in situ senza riformattare, senza perdere i file
di configurazione personalizzati e, nella maggior parte dei casi, senza riavviare il siste-
ma. La maggior parte delle distribuzioni Linux disponibili attualmente ha qualche tipo
di sistema di manutenzione dei pacchetti; il sistema di manutenzione dei pacchetti De-
bian è unico e particolarmente robusto (si veda ‘Fondamenti sul sistema di gestione dei
pacchetti Debian’ nella pagina 41).
Sviluppo aperto: Mentre altre distribuzioni Linux sono sviluppate da singoli, gruppi piccoli,
chiusi o venditori commerciali, Debian è l’unica grande distribuzione Linux che fin dal-
l’inizio è stata sviluppata cooperativamente da molti individui attraverso Internet, nello
stesso spirito di Linux e di altro software libero.
Più di 880 volontari che mantengono i pacchetti stanno lavorando su più di 29000 pac-
chetti migliorando Debian GNU/Linux. Gli sviluppatori Debian contribuiscono al pro-
getto non solo scrivendo nuove applicazioni (nella maggior parte dei casi), ma impac-
chettando software già esistente in accordo con gli standard del progetto, comunicando
notizie sui bachi agli sviluppatori originali e fornendo supporto agli utenti. Si vedano
anche le informazioni aggiuntive su come diventare un contributore in ‘Come si può
diventare uno sviluppatore di software Debian?’ nella pagina 85.
Il sistema operativo universale: Debian viene fornita con più di 29000 pacchetti (http://
packages.debian.org/stable/) e gira su 9 architetture (http://www.debian.
org/ports/). Ciò è molto più di quello che è disponibile per le altre distribuzioni
GNU/Linux. Si veda ‘Quali tipi di applicazioni e software di sviluppo sono disponibili
per Debian GNU/Linux?’ nella pagina 27 per una panoramica del software fornito e ‘Su
quali architetture e/o sistemi hardware funziona Debian GNU/Linux?’ nella pagina 21
per una descrizione delle piattaforme hardware supportate.
BTS, il sistema di tracciamento dei bachi: La dispersione geografica degli sviluppatori De-
bian richiede degli strumenti sofisticati ed una comunicazione rapida dei bachi e delle
soluzioni per accelerare lo sviluppo del sistema. Gli utenti sono incoraggiati a inviare i
bachi in uno stile formale, che sia rapidamente accessibile attraverso gli archivi WWW o
via posta elettronica. Si vedano le informazioni aggiuntive in questa FAQ sulla gestione
dei log dei bachi in ‘Ci sono registri dei bachi conosciuti?’ nella pagina 83.
Capitolo 1. Definizioni e panoramica 5
La Politica Debian: Debian ha un’esauriente specifica dei propri standard di qualità, la De-
bian Policy. Questo documento definisce la qualità e gli standard che sono richiesti ai
pacchetti Debian.
Per ulteriori informazioni su questo si veda la pagina web sulle ragioni per scegliere Debian
(http://www.debian.org/intro/why_debian).
1.6 Come si rapporta il progetto Debian con il progetto GNU della
Free Software Foundation?
Il sistema Debian è costruito sugli ideali del software libero fortemente sostenuto in origine dal-
la Free Software Foundation (http://www.gnu.org/) ed in particolare da Richard Stallman
(http://www.stallman.org/). Il potenti strumenti, utilità ed applicazioni per lo sviluppo
del sistema della FSF rappresentano anche una parte chiave del sistema Debian.
Il Progetto Debian è un’entità separata dalla FSF, comunque i due comunicano regolarmente
e cooperano su vari progetti. La FSF ha richiesto esplicitamente che il nostro sistema venisse
chiamato “Debian GNU/Linux” e siamo felici di soddisfare questa richiesta.
L’obiettivo a lunga scadenza della FSF è quello di sviluppare un nuovo sistema operativo chia-
mato GNU basato su Hurd (http://www.gnu.org/software/hurd/). Debian sta lavo-
rando con la FSF su questo sistema, chiamato Debian GNU/Hurd (http://www.debian.
org/ports/hurd/).
1.7 Come si pronuncia Debian e cosa significa questa parola?
Il nome del progetto si pronuncia Deb’-i-en, con una e breve in Deb e con l’accento sulla prima
sillaba. Questa parola è la contrazione dei nomi di Debra e Ian Murdock, che fondarono il
progetto. (I dizionari sembrano essere ambigui sulla pronuncia di Ian (!), ma Ian preferisce
i’-en.)
Capitolo 1. Definizioni e panoramica 6
7
Capitolo 2
Ottenere ed installare Debian
GNU/Linux
La documentazione ufficiale con le istruzioni per l’installazione è la Guida all’installazione di
Debian GNU/Linux (http://www.debian.org/releases/stable/installmanual).
Qui vengono fornite alcune note aggiuntive su come ottenere ed installare Debian
GNU/Linux.
2.1 Qual è la versione più recente di Debian?
Attualmente ci sono tre versioni di Debian GNU/Linux:
Il rilascio 6.0, alias distribuzione “stable” o squeeze Questo è software stabile e ben testato,
cambia se vengono incorporate soluzioni a problemi di sicurezza e usabilità.
La distribuzione “testing”, attualmente chiamata wheezy Qui è dove vengono messi i pac-
chetti che saranno rilasciati come prossima “stable”; hanno stati testati un po’ in un-
stable ma possono non essere ancora adatti ad essere rilasciati. Questa distribuzione è
aggiornata più frequentemente della “stable”, ma non della “unstable”.
La distribuzione “unstable” Questa è la versione attualmente in fase di sviluppo; è aggiornata
continuamente. Si possono recuperare i pacchetti dall’archivio “unstable” su ogni sito
FTP Debian e usarli per aggiornare il proprio sistema in ogni momento, ma non bisogna
aspettarsi che il sistema sia utilizzabile o stabile come prima: ecco perché è chiamata
“unstable (instabile)”!
Si veda ‘Quante distribuzioni Debian ci sono?’ nella pagina 33 per maggiori informazioni.
Capitolo 2. Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 8
2.2 Esistono aggiornamenti dei pacchetti in “stable”?
Nessuna nuova funzionalità viene aggiunta al rilascio stabile. Una volta che una versione di
Debian viene rilasciata ed etichettata come “stable”, avrà solo gli aggiornamenti di sicurez-
za. Cioè solo i pacchetti in cui è stata trovata dopo il rilascio una vulnerabilità in termini di
sicurezza saranno aggiornati. Tutti gli aggiornamenti di sicurezza vengono forniti attraverso
security.debian.org (ftp://security.debian.org).
Gli aggiornamenti di sicurezza servono ad un solo scopo: fornire soluzioni per vulnerabilità
nella sicurezza. Non sono un metodo per infiltrare cambiamenti ulteriori nel rilascio stabile
senza passare dalla normale procedura del punto di rilascio. Di conseguenza, le soluzioni per
i pacchetti con problemi di sicurezza non aggiornano il software. Il Team per la sicurezza di
Debian farà invece il backport delle soluzioni necessarie nella versione del software distribuita
in “stable”.
Per maggiori informazioni sul supporto per la sicurezza si legga la Security FAQ (http:
//www.debian.org/security/faq) o il Debian Security Manual (http://www.debian.
org/doc/manuals/securing-debian-howto/).
2.3 Dove/Come si possono trovare i dischi di installazione Debian?
Si possono ottenere i dischi d’installazione scaricando i file appropriati da uno dei mirror
Debian (http://www.debian.org/mirror/list).
Per maggiori informazioni sulle immagini di CD e DVD si faccia riferimento a Debian
GNU/Linux su CD (http://www.debian.org/CD).
2.4 Come installare Debian da CD-ROM?
Installare Debian da CD è semplicissimo: configurare il proprio sistema in modo che si avvii
da CD, inserire il CD e riavviare. Il sistema avrà allora in esecuzione l’installatore Debian.
Per maggiori informazioni si veda la Guida all’installazione di Debian GNU/Linux (http:
//www.debian.org/releases/stable/installmanual).
2.5 Perché il CD-ROM ufficiale del rilascio “stable” contiene colle-
gamenti simbolici “frozen” e “unstable”? Pensavo che questo
CD contenesse solo “stable”!
Le immagini dei CD ufficiali di Debian contengono effettivamente collegamenti simbolici
quali:
/dists/frozen -> squeeze/
Capitolo 2. Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 9
/dists/stable -> squeeze/
/dists/testing -> squeeze/
/dists/unstable -> squeeze/
in modo da poter funzionare quando il file sources.list ha voci come
deb cdrom:[]/ unstable main
[...]
.
Il fatto che siano presenti questi collegamenti simbolici non significa che l’imm


Use: 0.0703